Come usare il pennello da cipria

Come si usa il pennello da cipria

Quando parliamo di pennelli make up, come usarli è sicuramente una delle questioni più spinose. C’è moltissimo da dire, per questo inizierò con il pennello da cipria, che è uno dei pennelli più comuni che sicuramente non dovrebbe mancare nella vostra collezione di pennelli. Se vi state chiedendo come si usa il pennello da cipria, tranquille: è facilissimo.

Uso del pennello da cipria

Sarà sufficiente dopo aver intinto il pennello nella cipria (compatta o sfusa che sia) passarlo con tocchi leggeri dal centro del viso verso l’esterno.

Chi ha la pelle secca dovrebbe evitare di applicare la cipria su tutto il viso onde evitare di seccare ulteriormente il viso, ma concentrarsi sulla cosiddetta zona T (fronte, naso e mento) ovvero sulla zona che tendenzialmente tende a lucidarsi di più.

Un utilizzo particolare del pennello da cipria

Esiste un utilizzo del pennello da cipria che esula da quello tradizionale e riguarda il fastidioso fall out ovvero la polverina dell’ombretto che durante l’applicazione può cadere al di sotto degli occhi macchiando il velo di fondotinta. Per evitarlo cospargete la zona sottostante agli occhi con un abbondante strato di cipria, procedete con il trucco occhi e se cadrà un po’ di ombretto cadrà al di sotto degli occhi, cadrà sullo strato di cipria. A questo punto con un deciso colpo di pennello da cipria non dovrete far altro che portare via la cipria che con se porterà via anche il fall out di ombretto.

Tipologie di pennelli per cipria.

Se le indicazioni per l’uso delle pennello da cipria che vi ho riportato sopra rimangono sempre valide, è anche vero che vi sono alcune tipologie di pennelli da cipria che possono essere utilizzate in modo leggermente diverso.

Per esempio se applicate la cipria con il pennello Kabuki, potete procedere con degli ampi movimenti circolari sempre dal centro del viso verso l’esterno. Questo è reso possibile dalla morbidezza delle setole di questo pennello.

Se il pennello da cipria è nello specifico un setting brush, ovvero un pennello da fissaggio, potete picchiettare la cipria solamente nelle zone da fissare maggiormente come, per esempio nella zona delle occhiaie. Con un setting brush potete anche applicare (sempre nella zone delle occhiaie) un abbondante strato di cipria sfusa e così realizzare la tecnica del backing, il metodo che consente ti fissare perfettamente i prodotti per la base ed ottenere un finish particolarmente levigato.

Quello che vi ho linkato qui a fianco è un setting brush, come vedete è molto più piccolo e preciso di un pennello da cipria tradizionale. È un pennello Real Techniques, marchio che personalmente adoro.

Pulizia ed asciugatura del pennello da cipria

Il pennello da cipria entra in contatto con il fondotinta, il correttore o semplicemente il velo di crema che avete sul viso per tanto bisogno di tanto in tanto procedere alla sua pulizia. Poichè si sporca molto meno rispetto ad un pennello da fondotinta potete pulirlo con un prodotto spray, un po’ di carta assorbente e dopo pochi minuti di asciugatura all’aria aperta, ritornerà pronto all’uso.

A differenza delle spugnette in stile Beauty Blender o dei pennelli kabuki il pennello da cipria va usato perfettamente asciutto.

Hai imparato tutto quello che volevi sapere? Allora cerca

I migliori pennelli cipria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *