Come si usa il pennello da correttore

Continuiamo il percorso per comprendere l’uso dei pennelli da trucco ed approdiamo al pennello da correttore. Esistono pennelli da correttore di diverse forme ed a seconda delle forma può variarne leggermente l’utilizzo.

I pennelli da correttore piatti si usano per l’applicazione del correttore sotto gli occhi o per raccogliere un po’ di prodotto da correttori in jar o in cialda. In questo modo eviterete di rovinare la superficie del prodotto se avete le unghie lunghe. I pennelli da correttore piatti si usano anche per applicare il primer sulle palpebre o per creare delle base cremose per il trucco occhi.

Se il pennello da correttore ha la sezione tonda invece si presta maggiormente alla copertura di imperfezioni come brufoletti o macchioline. Sono l’ideale sia per sfumare il correttore al di sopra del fondotinta, sia per applicare i correttori che fanno capo ai colori per la color correction al di sotto del fondotinta.

Esistono anche pennelli da correttore piatti ed angolati, come quello della Real Tecniques che vedete nella foto sopra. L’utilizzo rispetto ad un normale pennello piatto, non varia poi molto, ma vi consente di essere più precise.

Hai imparato come si usa il pennello da correttore? Allora puoi cercare

I migliori pennelli per correttore

Pennello da correttore e acne

Visto che sicuramente vi capiterà di utilizzare il pennello da correttore su dei brufoli, potrebbe capitarvi di lavorare quindi su delle eruzioni cuneiformi. L’acne porta con se molti batteri e questi batteri finiscono inevitabilmente sui nostri pennelli, sia quello da correttore che quello da fondotinta. È importante quindi, in caso di acne non solo pulire il pennello con una certa regolarità ma se fosse necessario anche disinfettarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *